Tu sei qui: Home / Notizie / Notizie / Decreto Legge "Cura Italia": sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi

Decreto Legge "Cura Italia": sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi

in materia di edilizia, urbanistica, ambiente

SOSPENSIONE DEI TERMINI DI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI IN MATERIA DI GOVERNO DEL TERRITORIO E PROROGA DELLA VALIDITA’ DEGLI ATTI IN SCADENZA AI SENSI DELL’ART. 103 DEL DECRETO LEGGE 17.03.2020 N. 18.

Con l’emanazione del decreto legge 18/2020, è stato disposto con l’art. 103 la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi in genere e una proroga della validità degli atti e dei provvedimenti abilitativi.

La norma ha introdotto la sospensione dei termini dei procedimenti amministrativi, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o avviati dopo questa data fino al 15 aprile 2020.

Il Comma 1 dell’art. 103 ha stabilito che ai fini del computo dei termini relativi allo svolgimento dei procedimenti amministrativi, non si tiene conto del periodo compreso fra il 23 febbraio e il 15 aprile, questo periodo di sospensione non va pertanto computato nei termini del procedimento.

Per i procedimenti avviati dopo il 23 febbraio il procedimento amministrativo avrà inizio dopo il 16 aprile.

Per i procedimenti il cui termine scade nel periodo compreso fra il 23 febbraio e il 15 aprile, la scadenza è differita al 15 aprile.

La ratio della norma introdotta fa presumere che sia riferita a qualsiasi procedimento amministrativo disciplinato da norma statale e regionale, purchè sia pendente o iniziato alla data del 23.02.2020.

La norma stabilisce altresì che la sospensione dei termini descritta comporta anche la proroga o differimento per il tempo corrispondente alla formazione del silenzio assenso  o silenzio rifiuto, o silenzio rigetto,  laddove prevista dall’ordinamento. Anche in questo caso non si computano i giorni compresi dal 23 febbraio al 15 aprile, per le istanze pervenute prima del 23 febbraio; e nel caso di istanze successive al 23 febbraio non si applicano inoltre i giorni compresi fra la data di presentazione dell’istanza e il 15 aprile. Nel caso il termine per il silenzio significato abbia termine nel periodo compreso fra il 23 febbraio e il 15 aprile, il termine si intende differito al 15 aprile.

A riguardo del servizio Area Territorio rientrano nella casistica di cui all’art. 103:

-          Procedimenti in materia urbanistica

-          Procedimenti in materia di edilità privata

-          Procedimenti in materia di vincoli territoriali

-          Procedimenti in materia di ambiente

-          Procedimenti in materia di attività produttive

-          Procedimenti in materia di sportello unico attività produttive

-          Procedimenti in materia di lavori pubblici

Il comma 2 dell’art.103 ha invece stabilito la proroga fino al 15 giugno la validità di tutti i CERTIFICATI, ATTESTATI, PERMESSI, CONCESSIONI, AUTORIZZAZIONI, E ATTI ABILITATIVI comunque denominati aventi scadenza compresa fra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020.

La proroga ope legis è riferita per fare alcuni esempi a permessi di costruire, certificati di destinazione urbanistica, autorizzazioni sismiche, Scia, autorizzazioni allo scarico ecc.

Appare comunque importante comunicare che sono state adottate e saranno adottate tutte le misure organizzative necessarie ad assicurare la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti.

La norma prevede inoltre di dare priorità ai procedimenti considerati urgenti. Pertanto, per chi avesse particolare urgenza, può presentare memorie all’ufficio esplicando l’urgenza per valutarne la priorità.

Si ricorda che per eventuali informazioni gli utenti potranno scrivere a:

TECNICO@COMUNE.MORDANO.BO.IT

I professionisti potranno contattare l’ufficio alla mail indicata sopra per porre quesiti in materia di edilità privata e urbanistica. Le risposte saranno date con la massima celerità generalmente nel limite di 48 ore.

Sono inoltre disponibili sul sito i riferimenti telefonici per contattare l’ufficio.

 

Il Responsabile del servizio  Area Territorio

 

 

Art. 103

(Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza)

1. Ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020. Le pubbliche amministrazioni adottano ogni misura organizzativa idonea ad assicurare comunque la ragionevole durata e la celere conclusione dei procedimenti, con priorità per quelli da considerare urgenti, anche sulla base di motivate istanze degli interessati. Sono prorogati o differiti, per il tempo corrispondente, i termini di formazione della volontà conclusiva dell’amministrazione nelle forme del silenzio significativo previste dall’ordinamento.

2. Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020”.

3. Le disposizioni di cui ai commi precedenti non si applicano ai termini stabiliti da specifiche disposizioni del presente decreto e dei decreti-legge 23 febbraio 2020, n. 6, 2 marzo 2020, n. 9 e 8 marzo 2020, n. 11, nonché dei relativi decreti di attuazione.

4. Le disposizioni di cui al comma 1 non si applicano ai pagamenti di stipendi, pensioni, retribuzioni per lavoro autonomo, emolumenti per prestazioni di lavoro o di opere, servizi e forniture a qualsiasi titolo, indennità di disoccupazione e altre indennità da ammortizzatori sociali o da prestazioni assistenziali o sociali, comunque denominate nonché di contributi, sovvenzioni e agevolazioni alle imprese comunque denominati.

5. I termini dei procedimenti disciplinari del personale delle amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ivi inclusi quelli del personale di cui all’articolo 3, del medesimo decreto legislativo, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, sono sospesi fino alla data del 15 aprile 2020.

6. L’esecuzione dei provvedimenti di rilascio degli immobili, anche ad uso non abitativo, è sospesa fino al 30 giugno 2020.

 

 

 

pubblicato 23/03/2020 08:15, ultima modifica 24/03/2020 16:11
Accesso Diretto
Contatti

UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO - URP

Via Bacchilega, 6 - 40027 Mordano(BO)

TELEFONO

0542 56911

EMAIL

ORARI

lun-mar-mer-ven-sab
9:00-12:30

giovedì uffici chiusi al pubblico

Valuta questo sito